L’ULTIMO DEI MOHICANI (1992)

russell-means-e-daniel-day-lewis-in-una-scena-del-film-l-ultimo-dei-mohicani-1992-210798FILM (di M.Mann)

LAST OF THE MOHICANS ——————

madeleine stoweIn realtà, Scarface di Brian De Palma non è l’unico remake di un film degli anni ’30 ad essere considerato superiore all’originale. Per un giovane regista allora non del tutto conosciuto, Michael Mann, colui che poi girò Heat e Nemico Pubblico, L’ultimo dei Mohicani del 1936 fu il primo film di cui si innamorò e che decise di riproporre sul grande schermo. Quella di Mann è una trasposizione eccellente, dotata di una forte carica emozionale e capace di scaldare il cuore. Il regista celebra da un lato l’epica con scene di battaglie davvero azzeccate, notturni ben girati e scontri con arma da fuoco; e dall’altro l’amore, inteso come forza selvaggia a capo delle imprese del protagonista Daniel Day Lewis. Il regista osserva due storie d’amore nate nello stesso contesto e cresciute nel medesimo modo, ma capaci di conclusioni severamente opposte e Daniel Day Lewis con Madeleine Stowe ci mettono del loro per fare in modo che la pellicola decolli. Lui è l’eroe romantico e coraggioso, sempre pronto a difendere la propria amata. Lei è la bella aristocratica rigida nei confronti degli inviti dei propri spasimanti. Ma sono il maestoso tema musicale di Trevor Jones e Randy Edelman e la fotografia di Dante Spinotti a far fare il salto di qualità all’opera.  Poi Mann omaggia gli ideali e i valori: quello del sacrificio del vinto (che riconoscendo la sconfitta lascia il segno con un immenso atto finale), del suicidio come affermazione e della lealtà.  I fan più accaniti di Mann, agli amanti di quelle inquadrature sinistre che ritraggono i suoi perseguitati modelli nel proprio io più vulnerabile, potranno anche non credere alle potenzialità di una pellicola che amplifica a tal punto il sentimento amoroso; al resto del pubblico, invece, il piacere di scoprire le immagini catturate da una cinepresa capace in ogni momento di lasciare il segno, grazie all’abilità di uno dei più grandi autori dei nostri giorni.

Verdetto: 3,5/5

Reviewed by I.B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...