LASCIAMI ENTRARE – LA RECENSIONE ★★★☆☆

2★★★☆☆

Brutale e spaventoso, Lasciami entrare è un horror atipico e originale sui vampiri |

-Let-The-Right-One-In-Poster-let-the-right-one-in-16068960-1773-2560Sì, potreste anche definirlo un film svedese sui vampiri. In realtà nel film di Tomas Alfredson sembra esserci qualcosa più di quanto dica la sua carta d’identità. E’ una storia d’amore e amicizia tra Oskar, un bambino oggetto dei dispetti dei compagni a scuola, ed Eli, ragazzina sola e misteriosa che esce di casa solo di notte e per giunta non soffre le glaciali temperature scandinave. Lui scopre ben presto la natura mostruosa che si nasconde dietro al volto innocente della bambina (un vampiro che massacra la gente comune in una Svezia fredda e buia), ma tanta è la complicità tra i due che Oskar sarebbe anche disposto a donarle del sangue pur di vederla sorridere.

Come tutti gli horror, e anzi più di tutti gli altri, Lasciami entrare si sottopone a rigidi limiti entro i quali le tematiche e la trama devono stare: i vampiri, per esempio, necessitano di un esplicito invito per poter entrare in casa delle loro vittime, e da qui le pretese di lei che lo prega continuamente di permetterle di entrare che hanno dato il titolo al film. Di certo fa parte di una serie di film scandinavi di grande successo come Uomini che odiano le donne, di cui prepotentemente Hollywood ha chiesto i diritti per farne dei prodotti commerciali (in questo caso con una pellicola che fu di scarso interesse: Blood Story), ma non lasciatevi ingannare dalle sue origini. Va visto sia per la storia in sé, con tutti i suoi risvolti inaspettati e brutali, sia per le ambientazioni terrificanti e i paesaggi bui di un piccolo centro periferico dimenticato dal mondo. Con due interpretazioni praticamente perfette (una lode per quella di Lina Leandersson nel ruolo di Eli) il film è per molti aspetti un horror atipico, lontano anni luce dai classici di culto o dalle pellicole adolescenziali, fin troppo inclini ad adagiarsi su sentimenti facili. Quello di Alfredson è semplicemente un film che non tradisce gli appassionati del genere, pur mancando talvolta della capacità di resa delle grandi produzioni americane. Lasciami entrare rimane comunque un horror spaventoso, oscuro e perverso. Se gli preferite film come Twilight, forse è perchè questo genere non fa per voi.

A voi è piaciuto il film? Aggiungete un commento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...