LA MALEDIZIONE DEL FORZIERE FANTASMA (2006)

FILM (di G.Verbinski)

DEAD MEN’S CHEST

untitledCome non aspettarselo? I pirati sono tornati. Visto il successo di The curse of the black pearl (ma in Italia i pirati sono approdati con il titolo de La maledizione della prima luna) Disney e Jerry Bruckheimer hanno pensato bene di salpare ancora una volta verso territori inesplorati.

Lasciata da parte (ne siete proprio sicuri?) l’avventura con il Capitan Barbossa, ora la vera minaccia e al tempo stesso oggetto del desiderio delle imprese dei personaggi, quasi fosse il teschio di cristallo di un certo Indy, è il maledetto Davy Jones,  mostruoso capitano dell’Olandese volante, uomo che, per aver desiderato troppo, si ritrova a fare i conti con una maledizione che lo ha tramutato in una piovra antropomorfa senza cuore. Interpretato da Bill Nighy, ma portato sullo schermo grazie alla brillante motion capture (Guillermo del Toro apprezzerebbe) è senza dubbio uno dei personaggi più carismatici della serie.

Più in generale, La maledizione del forziere fantasma non replica il perfetto equilibrio tra dramma e satira che caratterizzava il primo film. Di durata ancora una volta epica, il film non riesce infatti a sintetizzare tutti gli avvenimenti della trama in un unico prodotto, rinviando l’happy end ai confini del mondo. Vale ancora una buona parte di quanto detto del primo film (e allora non mancherà qualche grossa risata di pancia, così come l’elaborazione coreografica dello stile di Verbinski, quasi come se il regista volesse far “danzare” sulla scena i propri eroi); ma alcune mosse false, basti guardare all’interminabile inseguimento finale per accaparrarsi il forziere del titolo, appesantiscono un prodotto ancora appetibile ma comunque destinato a sciuparsi  nei successivi capitoli.

Al centro, fortunatamente, rimane il cuore, ma dovrete comunque guardare altrove: i pirati del primo film non torneranno più, non come gli avete conosciuti finora.

 Verdetto: 3/5

Reviewed by I.B.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...